VINCITRICE DEL CONCORSO "PREMIO DELL'ANNO AREZZO ROLLER" PER L'ANNO 2010/2011.....

CECCANTINI GIULIA

Regolamento concorso premio dell'anno....

 


Ricordiamo a tutti gli atleti che hanno gareggiato regolarmente  a livello federale nel 2012  che è indetto  il concorso all'Atleta dell'Anno, di cui riportiamo di seguito il Regolamento.

 

 

Premio All'Atleta Dell'Anno

 

L'Arezzo Roller, istituisce ufficialmente un premio annuale denominato Premio All'Atleta dell'Anno, a cura della Commissione per il Premio all'Atleta dell'Anno.

Tale riconoscimento dovrà essere attribuito al termine di ogni anno sportivo, a partire da quello corrente, all'atleta che in qualche modo si sia distinto all'interno dell'Arezzo Roller2 secondo il regolamento e nelle modalità qui successivamente esposte.

 

Regolamento del Premio all'Atleta dell'Anno

 

1. Criteri generali di attribuzione del riconoscimento

 

- È candidato al titolo di Atleta dell'Anno, automaticamente, ciascun atleta dell'Arezzo Roller che nell'anno sportivo di riferimento rientri nelle categorie Agonistiche, cioè che appartenga alle categorie Giovanissimi, Esordienti,  Ragazzi, Allievi, Juniores e Seniores.

- Poiché l'Atleta dell'Anno deve dimostrare d'essere il più rappresentativo per l'intera Associazione, egli dovrà possedere più requisiti individuati tanto nella capacità di raccogliere il risultato agonistico, quanto nella sua personalità.

Sia chiaro comunque che l'intento complessivo del Premio è di privilegiare l'aspetto sportivo e comportamentale del candidato.

- Su tali requisiti saranno chiamati a valutare, in separata sede, tre ordini di organi giudicanti:

1. allenatore;

2. tutti gli atleti;

3. i genitori.

Ciascun organo effettuerà separatamente la propria votazione dalla quale dovrà risultare una graduatoria in ordine decrescente tra tutti i candidati aventi diritto, partendo da quello che ha ottenuto più preferenze (al quale si attribuirà il numero 1) fino a quello che ne ha ottenute di meno.

- La Commissione raccoglierà le 3 liste separate di nominativi e procederà all'elaborazione dei risultati.

 

- Sarà decretato Atleta dell'Anno colui che, alla luce di tale calcolo matematico, conseguirà il voto totale più elevato. Tutti gli altri sono da considerarsi 2° ex aequo.

 

- L'Atleta dell'Anno sarà insignito del Premio a conclusione di ciascuna stagione sportiva a partire dal 2011.

 

Il nome dell'atleta premiato comparirà in un albo d'oro che verrà aggiornato anno dopo anno.

 

Al premiato sarà consegnato il Trofeo all'Atleta dell'Anno, messo a disposizione dalla Commissione e di cui sarà detentore per una stagione, fino alla premiazione successiva, quando cederà egli stesso il trofeo al nuovo vincitore.

 

2. Requisiti dei candidati

 

- È automaticamente candidato e, dunque, inserito nella lista degli atleti votabili, ogni tesserato che, per l'anno di riferimento, appartenga a una delle seguenti categorie:Giovanissimi, Esordienti, Ragazzi, Allievi, Juniores e Seniores, vi abbia disputato almeno una competizione e non si sia ritirato prima della fine della stagione.

- Il candidato sarà giudicato sotto molteplici aspetti che comprendono sia il lato sportivo sia il lato comportamentale sia, infine, quello aggregativo. Si aggiudicherà il premio il candidato che, tenuto conto di tutti questi aspetti valutativi, otterrà la preferenza maggiore, cioè il voto medio più elevato.

 

- I criteri secondo cui gli organi giudicanti sono chiamati a valutare ciascun candidato sono:

 

a) la capacità sportiva. Del candidato dev'essere tenuta conto la propensione a partecipare alle gare e la rilevanza nazionale/internazionale delle competizioni svolte, la capacità di cogliere il risultato, ma anche la serietà a bordo pista (in gara e in allenamento), l'impegno nella preparazione sportiva (il rispetto dei piani d'allenamento, la presenza e puntualità agli allenamenti, la continuità);

b) il buon comportamento. Il candidato dev'essere esempio di correttezza, educazione, civiltà e onestà tanto sui campi di gara, nel rispetto delle norme federali, quanto all'interno dell'Associazione, nel rispetto delle norme comportamentali imposte dal Consiglio Direttivo. Dunque il candidato ideale è colui che non ha mai creato situazioni d'imbarazzo a dirigenti ed allenatori in occasione di competizioni (sul circuito di gara o in albergo), che è rispettoso dei propri colori sociali e puntuale nel rispettare le scadenze (iscrizione e/o depennamento dalle gare);

c) la capacità aggregativa: capacità di fare gruppo, simpatia, interesse per i propri compagni, propensione alla collaborazione.

 

2.2. Voto di tutti gli atleti

- Tutti coloro che per l'anno di riferimento sono tesserati all'Arezzo Roller e sono in categoria preagonistica e agonistica (Giovanissimi/Esordienti/Ragazzi/Allievi/Juniores e Seniores) hanno diritto ad esprimere la loro preferenza in maniera personale e segreta.

- Gli atleti, uno alla volta e separatamente, saranno contattati da un rappresentante della Commissione che spiegherà loro la dinamica del premio e del voto.

Di seguito a ciascuno di loro verrà sottoposto un modulo nel quale saranno elencati e presentati  tutti i candidati concorrenti al premio.

 

2.3. Voto dei genitori

 

-I genitori degli atleti, candidati e non,  che si sono dimostrati più presenti  durante gli allenamenti e presumibilmente abbiano maggior conoscenza dei candidati.

- La votazione dei genitori deve conseguire un'unica graduatoria da 1 a 5 che comprenda tutti i candidati al premio, posizionando al 1° posto l'atleta che si ritiene più meritevole del premio, al 2° posto il secondo atleta più meritevole e così via fino all'ennesimo posto.

- Fermo restando che il giudizio attribuito a ciascun candidato dev'essere complessivo, le variabili su cui i genitori sono chiamati a soffermarsi maggiormente sono relative al buon comportamento e alla capacità aggregativa, ovvero:

· correttezza in gara e fuori, nei confronti di altri atleti, giudici, dirigenti e genitori (si tenga conto di eventuali squalifiche);

· rispetto delle regole d'abbigliamento, uso appropriato dei capi sociali;

· capacità di fare gruppo, partecipare a occasioni di festa e interessarsi ai propri compagni, anche di categoria inferiore;

· propensione alla collaborazione;

· simpatia.

3. Modalità di voto, calcolo della valutazione totale ed elaborazione dei risultati

- Il voto viene svolto separatamente e segretamente dai 3 organi votanti previsti dal regolamento.

- I 3 risultati separati vengono fatti pervenire alla Commissione, al fine dell'elaborazione.

c) Infine, sarà stilata la graduatoria di tutti i candidati con le rispettive somme.

Saranno resi pubblici in anticipo i nominativi degli atleti che hanno ottenuto i 5 migliori punteggi. Il vincitore, ovvero colui o colei che ha ottenuto il valore più elevato tra quei 5, tuttavia, sarà svelato solo al termine in una occasione ufficiale che prevedrà anche la premiazione.